DIVISIONE CARBONIO
PROGETTAZIONE
In Italia, le Norme Tecniche sulle Costruzioni (NTC 08 di cui al D.M. 14.01.2008) e le relative Istruzioni (di cui alla Circolare n. 617/2009 del 02.02.2009) fanno riferimento al documento:

CNR-DT 200 R1/2012
Istruzioni per la Progettazione, l’Esecuzione ed il Controllo di Interventi di Consolidamento Statico mediante l’utilizzo di Compositi Fibrorinforzati - Materiali, strutture di c.a. e di c.a.p., strutture murarie

Il documento più utilizzato a livello internazionale, sintesi delle varie ricerche e normative, tra cui le Istruzioni giapponesi (JSCE - 1997) e quelle americane (ACI 440 - 2000) è:

FIP-CEB FIB Bulletin 14/2001
Externally Bonded FRP Reinforcement for RC Structures - Design and use of externally bonded fibre reinforced polymer reinforcement (FRP EBR) for reinforced concrete structures (Task Group 9.3 FRP)

DIAGRAMMA SFORZO-DEFORMAZIONE
Confronto tra le più comuni fibre di rinforzo, in relazione al comportamento a trazione monoassiale.
DIAGRAMMA RESISTENZA-MODULO ELASTICO
Confronto tra le più comuni fibre di rinforzo, in relazione ai valori del modulo e della resistenza, rapportati alla densità (valori “specifici”).
LEGAME COSTITUTIVO
FIBRE, MATRICE E COMPOSITO

Nei compositi fibrorinforzati le fibre svolgono il ruolo di elementi resistenti.

La matrice, oltre a proteggere le fibre, funge da elemento di trasferimento degli sforzi tra le fibre e l’elemento strutturale a cui il composito è stato applicato.
Le fibre che posseggono una elevata resistenza, superiore a quella della matrice.

La deformazione a rottura delle fibre è inferiore a quella della matrice.

In figura sono descritti qualitativamente i legami costitutivi di fibre, matrice e corrispondente composito: il composito presenta una resistenza inferiore a quella delle fibre e perviene a rottura in corrispondenza di una deformazione, coincidente con quella di rottura delle fibre.

Superata tale deformazione non è più possibile un completo trasferimento degli sforzi dalle fibre alla matrice.
Fibre di carbonio
Fibre di vetro
Applicazioni
Vantaggi
Controllo qualita'
DIAGNOSTICA
Prove non distruttive, controlli, indagini, rilievi, analisi e monitoraggi


ENGINEERING
Accertamenti e perizie.
Progettazione e consulenza tecnica per strutture, sismica, sicurezza e materiali



CARBONIO
Progettazione ed applicazione di materiali compositi in fibra di carbonio (CFRP)


SISMICA
Adeguamento e miglioramento sismico: dalla diagnosi sismica agli interventi antisismici con il SismaBonus


UMIDITA'
Soluzioni per la deumidificazione di murature con umidità di risalita ed ambienti con umidità da condensa


facebook Google+ twitter